La busta di c’è posta per te fa piangere? Peggio le bollette

Non c’è bisogno di aspettare il sabato sera per piangere di fronte alla busta di c’è posta per te. Basta tornare a casa, aprire la cassetta delle lettere ed leggere il conto salato di una bolletta